Alvar Aalto

biography

 

 products


Alvar_Aalto_at_his_home_in_Riihitie_1945_photo_Kolmio

 

3-600366

Alvar Aalto, nato in Finlandia nel 1898, è riconosciuto come uno degli architetti più prestigiosi e geniali del Nord Europa e tra i maggiori pionieri del Modernismo organico, con oltre mezzo secolo di carriera e centinaia di edifici costruiti in tutto il mondo.
Conseguita la laurea all’Istituto di Arti Industriali di Helsinki, viaggiò molto per l’Europa, dove ampliò le sue conoscenze architettoniche grazie al confronto con le altre scuole di pensiero internazionali. Aprì il suo primo studio di progettazione nel 1923.

 

Nel 1928, insieme alla moglie Aino Marsio, sua più stretta collaboratrice, vinse il concorso per il sanatorio di Paimio, per il cui arredamento creò i suoi primi progetti di mobili.
Aalto sperimentò tutte le potenzialità del legno, suo materiale prediletto, nonché una delle principali risorse della Finlandia, a scapito dell’acciaio, del vetro e dei materiali plastici.
Per il sanatorio progettò leggere sedie di legno, che a suo giudizio meglio si adattavano al corpo umano rispetto ai mobili in tubo metallico, e si concentrò sulle potenzialità del legno curvato che permettevano di ottenere superfici sinuose, morbide e antropomorfe, adatte a persone con problemi fisici. Gli sgabelli in legno di betulla curvato ideati in quella occasione vengono ancora prodotti. Inoltre inventò i progetti anti-polvere, come ad esempio i coprilampada impermeabili a polvere e microbi, ed i lavabi anti-contagio.
Insieme alla moglie fondò nel 1935 l’azienda Artek, il cui scopo principale era quello di produrre i suoi mobili.

 

Gli studi sul legno curvato permisero inoltre, per la prima volta, di attaccare le gambe direttamente alla parte inferiore di una seduta senza dover ricorrere ad alcun telaio o supporto addizionale.
La sua produzione di mobili, lampade, vasi e sculture in vetro fu fortemente caratterizzata dall’utilizzo di forme organiche, perfette per rappresentare il dinamismo del movimento umano.
Seppe fare suoi i principi che sono alla base del moderno design, ispirati a valori collettivi e democratici, tesi ad una commercializzazione di tipo industriale e di alta qualità.
Fra i molti meriti di Alvar Aalto ricordiamo quello di aver inventato il comportamento che il progettista industriale deve seguire di fronte alle richieste dell’industria, senza mai dimenticare il profondo legame che esiste fra l’umanità e la natura.

 

La sua lunghissima carriera – è vissuto fino al 1976 – è stata un riferimento per i progettisti del dopoguerra; Alvar Aalto è infatti considerato uno dei padri fondatori del Modernismo organico e contribuì in maniera decisiva allo sviluppo dello Stile Internazionale.

 

La collezione Alvar Aalto e’ prodotta in esclusiva mondiale dalla Artek di Helsinki.

 

Alvar Aalto (1898-1976), one of the founders of Artek, was born in Kuortane, Finland. Alvar Aalto is recognized today as one of the great masters of modern architecture. During his long and prolific career, Aalto’s work embraced almost all key public institutions – town halls, theatres, churches, libraries and universities – as well as standardized housing and private homes.

 

Aalto’s architecture is distinctively Finnish. It is marked by a warm humanity and strong individuality. His buildings derive their special aesthetic character from their dynamic relationship with their natural surroundings, their human scale, superbly executed details, unique treatment of materials and ingenious use of lighting. Like all great art, however, Aalto’s architecture transcends national boundaries. His work is not the exclusive property of Finland: it forms a part of a common cultural heritage of European and worldwide significance.

 

Alvar Aalto began designing furnishings as a natural and important extension of his architectural thinking. His first modern piece of furniture was created in 1931-32 for the Tuberculosis Sanatorium in Paimio, which proved to be his international breakthrough. Artek was set up in 1935 to market and sell Alvar and Aino Aalto’s furniture, lamps and textiles, particularly on international markets where Artek focused its operations from the initial stages.

 

Through the innovations in form and line that were born in his furniture designs, Alvar Aalto’s name has also become important in the history of design. In fact, Aalto first achieved fame in Continental Europe as a furniture designer, and only later on as an architect. His contribution to furniture design was among his foremost achievements in its own right, and it sowed the seed from which many of his architectural ideas sprang forth. Alvar Aalto’s furniture and lighting pieces form the basis of the Artek range.